METABOLOMICA

La Metabolomica è la scienza che studia e misura i processi cellulari dell'organismo umano: è lo studio sistematico delle uniche impronte chimiche lasciate da specifici processi metabolici. Il metaboloma rappresenta l'insieme di tutti i metaboliti di un organismo biologico, che sono i prodotti finali della sua espressione genica. Il profilo metabolico può fornire un'istantanea della fisiologia di quella cellula. Le informazioni metabolomiche, insieme a tutte le altre, permettono di avere una visione d'insieme più completa degli organismi viventi.

Attraverso le indagini Metabolomiche si è in grado di misurare la concentrazione di molecole molto piccole, i metaboliti (sostanze che risultano dalle reazioni chimiche che avvengono nel nostro corpo), allo scopo di valutare le condizioni di salute o di malattia di una persona. La misurazione dei metaboliti sarà, nel prossimo futuro, uno degli esami più accurati, precisi e veloci disponibili per il monitoraggio e la rilevazione delle cause specifiche di problemi di salute insolubili.  Tali procedure rappresentano gli elementi di ricerca più avanzati che si possano effettuare in questo momento perché permettono di identificare la malattia, molto più facilmente, rispetto alle indagini tradizionali.

LONGEVITY SMARTFOOD

Infine non dobbiamo dimenticare che per la nostra salute conta solo ciò che mangiamo e che spesso trascuriamo molti alimenti che sono di fondamentale importanza per la nostra vita. Tali cibi vengono elencati nella lista dei Longevity Smartfoods, ovvero quei cibi contenenti molecole in grado di mimare la restrizione calorica.

I 20 Longevity Smartfoods sono: arance rosse (frutto intero, spremuta fresca e surgelata senza zucchero, non il succo concentrato), asparagi, cachi, capperi, cavoli cappuccio rossi, ciliegie, cioccolato (nero, minimo al 70%), cipolle, curcuma, fragole, frutti di bosco, lattuga, melanzane, mele, patate viola, prugne nere, peperoncino e paprika piccante, radicchio rosso, tè verde e tè nero, uva.

ALIMENTAZIONE

I corretti stili di vita dei genitori sono tra i principali fattori responsabili dello stato di salute del nascituro. La gravidanza, da sempre considerata cruciale per la salute del feto-neonato, si è dimostrata responsabile dello stato di salute dell’individuo anche nelle fasi avanzate della vita.

Dai primi 1000 giorni dipenderà, in buona parte, lo stato di salute dell’individuo nel suo intero percorso di vita. I primi mille giorni comprendono il periodo che va dal momento del concepimento, tutta la gravidanza, fino ai primi due anni di vita. Quindi: gravidanza, cioè 9 (mesi) x 30 (giorni) = 270 + (365 + 365) (i primi due anni di vita) = 1000 giorni.

L'epigenetica ha ulteriormente contribuito ad evidenziare l'importanza di creare le condizioni più favorevoli al benessere del neonato e del bambino nelle fasi iniziali della vita garantendo, soprattutto, un'alimentazione sana ed equilibrata.

La scienza della nutrizione deve riacquistare un ruolo preponderante nella formazione e nell'aggiornamento dello specialista in Pediatria. Sta di fatto che il Pediatra deve assumersi la totale responsabilità nutrizionale dei soggetti in età evolutiva, personalizzando, per ogni individuo, la dieta adatta a garantire uno sviluppo armonico e in grado di favorire l'acquisizione di corretti stili alimentari che sono di fondamentale importanza per la salute dell’intera vita.

iaps

Autismo: Nuove Strategie di Diagnosi e Cura

I disturbi dello spettro autistico rappresentano ancora un enigma da risolvere nell'interfaccia tra genetica ed epigenetica e appaiono in continuo aumento nel mondo, come se si trattasse di una vera e propria epidemia.

L'ultimo dato disponibile fa riferimento a 1 bambino su 59.

Le ultime ricerche scientifiche indagano aspetti inesplorati dei bambini con disturbi dello spettro autistico, con indagini che si spingono fino alla metabolomica e alla microbiomica.

In questo volume – rivolto sia agli addetti ai lavori sia, soprattutto, ai genitori – si possano trovare nuovi spunti di riflessione.

Certo è che le varie forme di disturbi dello spettro autistico osservate possono essere in parte prevenute e adeguatamente trattate da un'équipe multidisciplinare.

Amazon Button (via NiftyButtons.com)

Medicina di Precisione

Ogni anno Vassilios Fanos ci presenta un nuovo volume e, puntualmente, ci sorprende con argomenti stimolanti ed interessanti. L'ultimo suo lavoro intitolato "MEDICINA DI PRECISIONE" si discosta nello stile e nella rappresentazione, ma non nei contenuti, dai due precedenti volumi. Infatti l'Autore analizza le moderne interpretazioni della nuova medicina, quella delle "Dieci P" e ne estrapola la medicina di precisione sulla quale ama spaziare presentandoci un paziente "unico", per nulla uguale ad un altro. Da questa osservazione ne deriva che la medicina moderna deve curare il singolo individuo con precisione e personalizzazione, con tecnica ineccepibilmente sartoriale, usando tutte le nuove tecnologie ed in particolar modo quelle omiche. Tale rivoluzione culturale e scientifica ci consentirà un più valido e preciso modo di curare il paziente, superando la cultura e la metodologia tradizionale ancora attaccata ad ossessivi protocolli. La medicina innovativa è bene evidenziata in questo peculiare volume, dove tutte le attuali conoscenze sono espresse in un esemplare e nuovo modo di comunicare e presentare l'argomento scientifico. A tale scopo l'Autore usa una citazione evocativa, una figura, una statua o un bassorilievo per simboleggire la bellezza della ricerca e per testimoniare la sapienza dell'intuizione artistica, efficace nell'anticipare il futuro. Questo libro rappresenta una vera rivoluzione nel mondo della moderna comunicazione libraria e certifica che "la figura rafforza la memoria visiva ed aiuta ad imprimere nella mente il messaggio da portare a casa, stimolando il pensiero narrativo, che dà respiro e profondità al pensiero razionale". La medicina innovativa rappresenta il presente ed il futuro e si esprime attraverso novità di straordinario interesse: metabolomica, microbiomica,cellule staminali, novità mitocondriali ,intuizione artificiale, medical humanities, finestre della vulnerabilità, ecc. Questa opera esprime in modo elegante, chiaro ed originale l'interazione tra le varie componenti di un sistema fisico o biologico nel quale riconosciamo l'essere umano nel suo mondo. Tali analogie ricercate ed associate con raffinata eleganza, profonda e sobria cultura, ci presentano una armoniosa composizione che esalta la medicina, la scienza, le moderne tecnologie, l'arte, la poesia e tutte le componenti, che solo una valida cultura classica, scientifica artistica ed intuitiva può sublimare in una espressione letteraria così stimolante e piacevole.

Salvatore Vendemmia

Amazon Button (via NiftyButtons.com)

iaps
iaps

Tossicologia Pediatrica

La tossicologia in questi anni è diventata una materia complessa. Difatti stiamo assistendo a profondi cambiamenti per quanto riguarda soprattutto la produzione di farmaci e la scoperta di nuove molecole. Cambiano anche le abitudini della popolazione: nelle case si trovano sempre più psicofarmaci o sostanze pericolose per la salute soprattutto dei bambini. Sappiamo che questi ultimi nell'ambito della curiosità dei primi anni di vita sono portati ad esplorare l'ambiente e quindi possono casualmente entrare in contatto con sostanze ad elevato potere tossico come ad esempio i prodotti domestici o ad uso giardinaggio.
Le donne in gravidanza possono volontariamente o casualmente ingerire sostanze che determinano effetti nocivi sul prodotto di concepimento. In campo pediatrico l'adolescente oggi può fare uso di sostanze di abuso vista la facilità di acquisizione tramite il web e in questo settore si assiste anche ad una mescolanza di sostanze diverse alcune apparentemente innocue che possono rappresentare elementi di tossicità di difficile gestione clinica. E' noto il caso di un farmaco anti tosse che contiene codeina e che viene mescolato con bevande analcoliche o energizzanti.
La tossicologia investe molti campi non solo nel settore del farmaco, ma anche in campi diversi: agricoltura (pesticidi), ambiente (monossido di carbonio, tossina botulinica che determina la tossiinfezione del lattante), alimentazione (funghi, tossina botulinica) veleni animali (morso di vipera), piante, etc. La tossicologia è diventata una subspecialità afferente a sua volta a diverse specialità e quindi necessita di conoscenze sempre più approfondite: il medico che vuole occuparsi di tossicologia deve avere delle solide basi ad esempio in farmacologia clinica. In campo medico poi deve svolgere un ruolo estremamente articolato. Dovrà infatti avere conoscenze in grado di permettergli di gestire il paziente esposto a sostanze tossiche dal punto di vista non solo dell'urgenza ma anche della prevenzione e della educazione sanitaria. Da questo punto di vista molto importante è il ruolo dei medici di medicina generale e dei pediatri di famiglia. Soprattutto questi ultimi, conoscendo l'attitudine dei bambini piccoli ad ingerire qualunque cosa, potranno essere di valido aiuto ai centri antiveleno che spesso ricevono richieste per sostanze che non necessitano alcun intervento medico specializzato.
Vent'anni fa avevamo redatto un testo basato principalmente sugli aspetti d'urgenza in pronto soccorso e il primo approccio clinico. Abbiamo rivisitato questa parte aggiornandola. Tuttavia le attuali trasformazioni ci hanno indotto a riproporre un testo che tenesse conto sia delle novità emerse in campo scientifico sia di alcuni aspetti che sono diventati emergenti in questi ultimi anni. Sono stati trattati ad esempio gli aspetti relativi ai farmaci in gravidanza e in allattamento che il testo precedente non approfondiva. Abbiamo poi voluto trattare aspetti nuovi ed emergenti come la tossicità delle pile a disco delle sigarette elettroniche e dell'air bag quando si attivano o possono esplodere.
L'originalità del testo oltre all'aggiornamento scientifico e alle nuove conoscenze è rappresentato dal fatto che non c'è solo l'approccio clinico nei confronti delle diverse classi di sostanze ma la gestione di specifici protocolli che tengono conto anche degli aspetti legati alle differenti fasce d'età. Mancava in Italia un testo che rappresentasse un riferimento completo in tossicologia pediatrica che non si limitasse solo all'approccio clinico in urgenza, aspetto peraltro da noi trattato nella prima parte del testo (così come di recente ha fatto il collega Ponticelli di Napoli del Santobono) Per questa ragione abbiamo dedicato inostri capitoli ad una analisi delle diverse sostanze spiegando anche nel dettaglio la strategia terapeutica da seguire. Abbiamo quindi ritenuto fondamentale dare tutte le informazioni necessarie e gli strumenti utili alla corretta gestione del paziente esposto a sostanze tossiche. Crediamo di aver raggiunto questo obiettivo con un accurato indice generale e analitico e l'inserimento dei box di inizio capitolo ed una serie di tabelle e figure che arricchiscono la nostra documentazione.

Metabolomica e Microbiomica

Una veloce lettura di questo libro ti stupisce, ti rende dubbioso ed incerto come se uscissi da un mondo onirico e fantascientifico, molto irreale, in una cornice diafana ed illusorio. È talmente impressionante il primo approccio che ti viene il desiderio di rileggerlo, con più attenzione e con la caparbia volontà di capire più intimamente il significato profondo di ogni capitolo, di ogni parola....

Certamente è molto interessante, anche per un "vecchio medico", percepire che non sarà più una utopia poter riconoscere innumerevoli patologie da qualche gocciolina di sangue o di altri liquidi organici inviati al laboratorio. Hai quasi la certezza e la convinzione che, con tutti i progressi tecnologici, la medicina non rischierà di perdere la sua componente umana: potrà essere riumanizzata dalle innumerevoli scoperte e sostenere il benessere della società e le legittime istanze del diritto alle cure.

Una lettura più attenta ti fa capire che sarà ancorapiù incisivo e stimolante recuperare la centralità dell'uomo, sostenendo un modello di medicina decisamente antropologico e ad esclusivo servizio della persona, con il miglioramento della comunicazione medico-paziente (adherence) ed una alleanza terapeutica costruttiva e tenace. Il Prof. Fanos ci offre ampie possibilità di capire che i prossimi anni ci porranno di fronte ad una nuova sfida per l'organizzazione clinico-gestionale nel complesso mondo della salute. La giusta chiave di lettura è coniugare scienza e coscienza, humanitas, responsabilità e trasparenza, con l'efficacia e l'efficienza di una mirabile ed attenta managerialità. L'espandersi delle tecnologie più arditamente avveniristiche non dovrà farci perdere la fondamentale componente umana, direttrice del nostro lavoro, ma ci dovrà stimolare a saper meglio distinguere gli essenziali fattori e valori della vita. Dalla Genetica alla Epigenetica, nel complesso mondo che può contribuire a modulare l'espressività dei geni in rapporto a vari fattori di esposizione: nutrizionali, immunologici, infettivi, etc..

Dal concetto di disease (malattia del corpo) a quello di illness (il paziente nella sua completa globalità di persona con una mente ed un corpo), dalla compliance (il paziente tollera le proposte dei medici) alla adherence (il paziente aderisce alla proposta), dalle tecnologie "omiche" al perinatal programming, dal miracolo della nascita alla straordinaria efficacia e potenza del latte materno, da individui inseriti in un ecosistema popolato da moltissimi batteri che ci "guidano ed orientano e che dobbiamo imparare a conoscere e rispettare", alle medical humanities.

Questa lettura, molto utile ed istruttiva, è difficile da accettare e capire ma, con buona e tenace volontà, il lettore ne riceverà un notevole beneficio culturale, scientifico e professionale.

Grazie Vassilios per averci offerto questa "meravigliosa avventura della mente" e del tuo sapere!

Salvatore Vendemmia

Amazon Button (via NiftyButtons.com)

iaps
iaps

Dieta e Microbiota

È il ventitreesimo libro, a carattere scientifico, pubblicato da Vassilios Fanos. L'Autore ha la concreta capacità di sbalordirci con le sue pubblicazioni che sempre più ci introducono nel mondo della medicina moderna, la famosa nuova medicina di oggi e di domani, quella delle dieci P: personalizzata, prospettica, predittiva, preventiva, precisa, partecipata, paziente centrica, psico-cognitiva, post-genomica, pubblica. Il microbiota intestinale ci viene presentato nella sua attuale e moderna inquadratura, è il catalizzatore ed il responsabile di innumerevoli processi biologici, di benessere e di malattia, e la sua variabilità può essere sapientemente corretta ed orientata per assicurarci una migliore salute. L'Autore esamina innumerevoli patologie e le correla con il buon funzionamento del nostro intestino e del nostro "organo aggiuntivo", i batteri, un superorganismo di cui non ci dobbiamo mai dimenticare, perchè convivono in simbiosi con noi da milioni di anni.

L'organismo umano è un olobionte (o simbionte), un insieme di cellule umane e di batteri. Noi siamo ospiti dei nostri batteri che ci orientano, ci guidano e ci sovrastano numericamente essendo il rapporto tra le nostre cellule ed i batteri di 1 a 10. L'intestino ha una funzione predominante nel nostro corpo, è il nostro secondo cervello, contiene il maggior numero di cellule nervose dopo il cervello ed esiste una reale connessione tra loro (brain-gut-connection). Inoltre il 70% delle cellule immunitarie sono contenute nel nostro intestino. Per la nostra salute è importante ciò che mangiamo. Pertanto l'Autore ci indica e consiglia, con grande competenza e praticità, le linee guida da seguire. Molti alimenti, spesso trascurati, sono di fondamentale importanza per la nostra salute. Basti ricordare i 20 "longevity smart foods" cioccolato fondente, lattuga, uva nera, ecc..

Questo volume è molto più pratico, semplice ed accessibile del precedente: Metabolomica e Microbiomica. È stata molto utile l'intuizione di Elie Metchnikoff che, più di un secolo fa, ipotizzò la terapia con i probiotici. Egli intuì che il tipo di alimentazione potesse favorire la crescita di batteri putrefattivi nel colon ed accelerare i processi di senescenza cellulare. E nel suo libro, "Il prolungamento della vita", edito nell'anno 1907, scrive che "bisognerebbe studiare in modo sistematico la relazione tra microrganismi intestinali ed invecchiamento precoce". In verità anche un antichissimo Maestro della medicina, Ippocrate di Koos (460-377 a.C.) aveva già intuito che tutti i mali vengono dall'intestino, che il cibo sia tua medicina e che la tua medicina sia il cibo, come recitano i suoi famosi aforismi. Già nell'anno 1975 la genetista Lynn Margulis postulò la teoria dell'endosimbiosi secondo la quale i nostri mitocondri deriverebbero da batteri ancestrali. Nell'anno 1996 Hederson e Wilson espressero il concetto di reciproco mutualismo tra l'uomo ed i suoi batteri e coniarono il termine di "Homo Bacteriens". Tutto ciò rende sempre più evidente l'interesse che la ricerca rivolge allo studio ed alla osservazione del nostro microbiota e microbioma usando, per il proficuo miglioramento delle conoscenze dell'universo microbico, le tecnologie "meta-omiche: metabolomica, metagenomica, metatrascrittomica, metaproteinomica, metalipidomica, metaglicomica, ecc..

Il microbiota intestinale è dunque il regolatore cruciale dello stato di salute o di malattia ed è di fondamentale importanza mantenere un costante e perfetto equilibrio nel rapporto firmicutes/bacteroides. L'alterazione di tale rapporto a vantaggio dei firmicutes può rappresentare l'inizio di malattie metaboliche che influenzano i processi di raccolta energetica, la permeabilità intestinale, il metabolismo degli acidi biliari, le funzioni cerebrali correlate al metabolismo e modulazione dei sistemi immunitari. Potremmo definire il microbiota il "direttore d'orchestra", il regista della comunicazione neuro-endocrino-immunitaria.

Siamo grati a Vassilios che, con questa nuova pubblicazione, ha efficacemente chiarito tante e tante problematiche e ci ha offerto una valida guida per la nostra salute, per il nostro aggiornamento ed il nostro lavoro quotidiano.

Salvatore Vendemmia

Amazon Button (via NiftyButtons.com)

  • I soci fondatori

     

    • Salvatore Vendemmia, Italia
    • Maria Vendemmia, Italia
    • Angelo Maria Patrizio Basilicata, Italia
    • Roberto Antonucci, Italia
    • Alfio Cristaldi, Italia
    • Maria Pia Capasso, Italia
    • Carlo Cioffi, Italia
    • Gennaro Vetrano, Italia
    • Vincenzo Comune, Italia
    • Marcello Maddalone, Italia
    • Piero Ugo Zucchinetti, Italia
    • Pietro Vajro, Italia
    • Ambrogio Di Paolo, Italia
    • Domenico Perri, Italia
    • Mahmoud Mohamed Rashad Elshandidi, Egitto
    • Aly Mohamed Elsaid Nassar Carmen, Egitto
    • Abderrahmane Boufersaoui, Algeria
    • Youssef Sadi, Algeria
    • Isselmou Khalifa, Mauritania
    • Naima Aloulou Ep Khrouf, Tunisia

    Ultimo Direttivo

    (Caserta, 21 Gennaio 2019)

    • Presidenti Onorari
    • Enver Hasanoglu, Turchia
    • Anamaria Ciubara, Romania
    • Angelo Capristo, Italia
    • Alberto Villani, Italia
    • Presidenti della Società
    • Salvatore Vendemmia, Italia
    • Vicepresidenti
    • Vassilios Fanos, Italia
    • Basim Alzoubi, Giordania
    • Mohamed Douagi, Tunisia
    • Tesorieri
    • Domenico Perri, Italia
    • Isselmou Kalifa, Mauritania
    • Revisori dei Conti
    • Antonio Campa, Italia
    • Roberto Antonucci, Italia
    • Segretari
    • Maria Vendemmia, Aversa, Italia
    • Marie Claude Faddous Khalife, Libano
    • Consiglieri
    • Francesco Raimondi, Italia
    • Aziz Koleilat, Libano
    • Abdelatik Bensenouci, Algeria
    • Simonetta Cherubini, Italia
    • Mahmoud Rashad El Shandidi, Egitto
    • Carlo Capristo, Italia
    • Ali' Saeed Dammas, Arabia Saudita
    • Guido Oppido, Italia
    • Gamal Sami, Egitto
    • Marcello Maddalone, Italia
    • Joseph Haddah, Libano
    • Gavino Faa, Italia
    • Ahmed Jounes, Egitto
    • Alberto Chiara, Italia
    • Mahmoud Bozo, Siria
    • Luigi Orfero, Italia
    • Valeria Modica, Libano
    • Alberto Podestà, Italia
European Conference of Psychiatry and Mental Health
Romania, May 8th-12th, 2019
European Conference of Psychiatry and Mental Health
AUTISM SPECTRUM DISORDER
Italia, November 12th-13th, 2018
AUTISM SPECTRUM DISORDER